Amleto in salsa veronese

Un Amleto in salsa veronese apre il Concorso nazionale del Sipario d’Oro allo Zandonai di Rovereto venerdì 27 febbraio.

Si tratta de “L’Amleto co la pearà” tratto dal celebre “Amleto in salsa piccante” di Aldo Nicolaj e adattato dalla Barcaccia di Verona per la regia di Roberto Puliero.

La vera storia del più illustre personaggio teatrale di ogni tempo: una nuova rivoluzionaria versione delle vicende di Amleto è fornita dal capo-cuoco Froggy, partito dalla natìa Verona per diventare signore assoluto della cucina al castello di Elsinore. Dopo aver personalmente, a suo dire, inculcato nellamico Willy (Shakespeare) lammirazione per la cultura italiana, si è accorto che il pur grande poeta non la racconta giusta e propone la sua versione dei fatti.

Si scopre che Amleto compensava in cucina le sue carenze affettive, che lo spettro del padre fu solo frutto duna scherzosa vendetta, che fu in realtà la cucina il vero teatro delle vicende che ispirarono il Bardo.

Nel frenetico alternarsi di situazioni e personaggi, nello svelamento dei retroscena più comici degli eventi più tragici, nellironica rivisitazione di vecchi modelli interpretativi, lo spettacolo propone con festosa allegria un travolgente, scanzonato gioco sul teatro di ieri e di sempre.

L’appuntamento è per le ore 20.45.

Sempre venerdì 27 febbraio gli appuntamenti del Sipario d’Oro, il Festival di teatro amatoriale promosso dalla Comunità della Vallagarina, proseguono in altri tre teatri. A Brentonico la Filo di Viarago presenta “Mission dal Paradis” di Antonella Zucchini, a Pomarolo è di scena la Filo di Povo con “Bastava ‘na bota” di Loredana Cont, a Volano la Filo La Baraca di Martignano con “No ‘l me piass” per la regia di Mauro Arnoldi.

promuovere salute e 3 omega 3

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *